BACK

Akes S 24

"Il meglio in tutti i suoi aspetti"

   

 

IL' Akes S24 ,nato grazie alla collaborazione con Mondino Saldature ,rappresenta lo stato dell' arte

 nella progettazione applicata alla costruzione di una barca che unisce caratteristiche di robustezza militari,

inaffondabilità assoluta, impermeabilità, tenuta di mare estrema, stabilità, prestazioni, comodità d'uso e

design innovativo, il tutto concentrato in una lunghezza di 7 metri e mezzo e con larghezza carrellabile.

Le qualità nautiche vengono messe in primo piano ma si sposano perfettamente con una fruibilità della

coperta che la rende barca perfetta come day-cruiser, per navigazioni a medio raggio ma anche crociere

 lunghe . Il meglio, è in tutti i suoi aspetti.

Il materiale: alluminio.

Ecologico, riciclabile, leggero, insuperabile nella resistenza agli urti , inattaccabile alla ruggine o

all' osmosi , resistente alla corrosione in ambiente salino, tecnologico: questo materiale è  sempre

più usato,  non sono  nel naviglio maggiore, motovedette militari e patrol boats, o automobili di alta

gamma, ma è utilizzato con successo crescente nel diporto quando si richiede un mezzo di qualità

elevata, durevole, con prestazioni elevate. Lo studio Akesdesign è pioniere, con oltre 10 anni di

esperienza nella progettazione di barche in alluminio ad alte prestazioni e tenuta di mare esemplare. 

Il design.

Fino a poco tempo fa (ma a dire il vero anche oggi) le barche in alluminio si distinguevano per un design

per nulla curato ma finalizzato semplicemente alla ricerca della mera semplicità costruttiva e contenimento

dei costi, piuttosto banale confrontato con le imbarcazioni in vetroresina. Oggi, grazie all' utilizzo di

tecnologie cad-cam, e soprattutto grazie all' esperienza progettuale, è possibile realizzare forme

complesse e senza vincoli.L' Akes S 24 ne è l' esempio più recente: superfici sfaccettate, incassi ricavati

nelle murate che uniscono la pregevolezza del design alla funzionalità, con le prese d' aerazione ricavate

nelle rientranze o le finestrature ridossate ,uniche nel panorama nautico. Il tutto in proporzioni slanciate,

sportive, e senza pericolosi spigoli . 

Lo scafo.

La carena è del tipo a step, utilizzata con successo in altre realizzazioni e dotata di V profonda, pattini a

geometria variabile, con deadrise medio di oltre 30 gradi, prora possente con dritto di prua pronunciato,

volumi in entrata affusolati e comportamento wave-piercing ,; a poppa angoli più aperti per privilegiare

la stabilità alla fonda e la bassa velocità minima di planata, che richiede poca potenza.

Il materiale è usato con spessori variabili a partire dal fondo di carena verso l' alto in modo da avere un

 baricentro verticale eccezionalmente basso, più basso della maggioranza dei gommoni semirigidi presenti

sul mercato,e che contribuisce ad assicurare una stabilità positiva fino a oltre 100° di inclinazione.

Robustezza.

La struttura dello scafo è interamente saldata, quindi non ci sono punti deboli . Tutto è unico,

dalla struttura ad incastro dei longheroni e madieri, al fasciame di carena, fino al ponte o gli arredi interni.

Nessun mobiletto che scricchiola dopo qualche onda, nessuna giunzione scafo-coperta che salta,

nessuna discontinuità. La sezione trasversale ad anello chiuso garantisce la massima robustezza

torsionale, mentre i 4 longheroni principali saldati uniti al  paramezzale centrale a "binario" costituiscono

 il non plus ultra quando si tratta di garantire una robustezza longitudinale ben oltre lo standard.

Gli ambienti.

L' Akes S 24 unisce la comodità di ampi spazi aperti , come le barche walk-around, ad un accogliente

ambiente interno. A poppa, la spiaggetta di grandi dimensioni, che cela una scaletta centrale a incasso,

estende la lunghezza fuori tutto fruibile a 8 metri; ci sono ben 2 zone prendisole, una a poppa e una a prua,

entrambe di grandi dimensioni; a centro barca, in posizione molto bassa e quindi poco soggetta al rollio,

 si trova la zona conviviale con divano da 1.90 m contrapposto alla doppia seduta centrale, in mezzo alle

quali è possibile armare un tavolo; il bolster di guida  cela frigo a incasso, cucina e lavello, il tutto riparato

sotto all' airtop di copertura, in lega leggera; l' accesso a prua è agevolato da 2 larghi passaggi laterali con

gradini, il cuscino sulla parete della tuga consente di usare il prendisole prodiero anche in modalità

chaise-longue; non ci sono zone da scavalcare,e sulle pareti laterali è inserito un comodo tientibene.

Aprendo la porta di ingresso in cabina (che non intralcia alcun movimento anche quando è aperta), si

accede a un ambiente con bagno separato, wc e lavello, e a un letto matrimoniale che può ospitare fino

a 3 persone. L' ambiente interno alla cabina è illuminato da 2 oblò apribili, 2 finestrature ridossate

incassate su murata, e un passo d' uomo sul ponte per la circolazione d' aria.

La motorizzazione.

Entrofuoribordo, singola (opzionalmente è possibile anche doppia): benzina o diesel, riduce i costi

d' acquisto, consente di fruire di un grande prendisole a poppa, consente di usare potenze anche

elevatissime senza dover moltiplicare il numero dei motori,e questo è un grande vantaggio per chi

ricerca prestazioni al vertice; in più, aiuta a tenere basso il baricentro , a tutto vantaggio della stabilità

e navigazione sul mosso.La motorizzazione consigliata parte da 1x190 hp, fino a un massimo di 430 hp

 benzina, o 320 hp diesel.

Il serbatoio è in polietilene reticolato da 260/300 L, e consente un autonomia di quasi 200 miglia,

a velocità di crociera .La velocità può superare i 50 nodi , ma un 260 cv è sufficiente per avere prestazioni

sportive. La modellazione è avvenuta per mezzo di software Cad 3D, a partire da linee d'acqua già

collaudate con successo , il modello viene poi realizzato con saldature continue a partire dai tagli

di lamiera realizzati con taglio computerizzato , in modo da avere perfetta rispondenza di forme e

pesi con quanto calcolato in fase progettuale.

Foto della barca in costruzione

 

 

 

Per informazioni: info@akesdesign.it

Sito del cantiere: www.mondinosaldature.it

 

CARATTERISTICHE VALORE
Lunghezza f.t. 7.99 m
Lunghezza scafo 7.49 m
Larghezza 2.50 m
Materiale Alluminio marino 5083
Peso scafo: 1200 kg
Dislocamento a vuoto 2050 kg
Motorizzazione EFB da 190 a 430 cv
Potenza consigliata 260 cv
Serbatoio carburante 260 L
Serbatoio acqua 70 l
Portata persone 8
Carena Single Step
Deadrise medio 31°
Categoria di progettazione B/C