BACK

Carmet

-Heron 7.6-

 

 

 

 

 

  

 

 

 

Il Carmet 7.6 è un semirigido innovativo non solo per la scelta del materiale, ma anche per tutta una serie di caratteristiche e novità tecniche.

L' intera struttura è realizzata in alluminio marino 5083 H111, con spessori da 4 a 15 mm, interamente saldato a MIG; la struttura è formata da

5 longheroni principali, di cui uno centrale a binario, che funge da trave principale, due longheroni laterali alti fino al pagliolato, e altri due longheroni

che hanno sia funzione di irrigidimento strutturale ai fini della resistenza al momento flettente longitudinale, ma che altresì delimitano la porzione di sella

dove vengono alloggiati ei tubolari e sulla cui flangia incollati;  i longheroni interni fanno da guida ai madieri opportunamente sagomati con incastri,

 in modo da avere una struttura intera portante oltre a delimitare gli opportuni compartimenti .

Su questa struttura viene poi posizionato e saldato il fasciame di carena, che è divisa in 3 porzioni . Posizionati poi ulteriori profilati di rinforzo locale

 e che fanno da appoggio per le sovrastrutture, la coperta viene poi saldata a chiudere; in questo modo lo scafo è monolitico e chiuso.

La prua è interamente rigida, con superfici sviluppabili sagomate e sfaccettate, in modo da approssimare e migliorare esteticamente un tubolare

 rastremato, ma con il triplice vantaggio di poter alloggiare all' interno il verricello e pozzo catene senza necessità di pesanti e antiestetiche strutture

 incollate , rendere agevole il passaggio grazie al dislivello contenuto, ed eliminare la realizzazione della parte più difficile del tubolare che è appunto

 la prua in hypalon, dal momento che i tubolari, cilindri rastremati, vengono inseriti negli alloggiamenti di questa struttura e incollati perimetralmente

 su di essa.

La seconda novità è che il Carmet 7.6 è il primo gommone in alluminio con carena a doppio step; i redans in abbinamento ai pattini longitudinali

di tipo hunt aumentano la ventilazione della carena emigliorano la scorrevolezza del mezzo, contenendone quindi i consumi e rendendolo più veloce;

 i piani di carena così opportunamente sfalsati inoltre agiscono sui centri di pressione dinamica in modo tale da avere una maggiore stabilità

 longitudinale (meno beccheggio) e un angolo di corsa corretto al variare della velocità . Il gommone ha un layout con prendisole prodiero al cui

interno è presente un vano allestibile anche come letto, e una consolle centrale che ospita un wc; le forme della consolle sono state elaborate

al cad in modo da non avere nessun compromesso estetico dato dall' esigenza di utilizzare superfici sviluppabili, e il risultato è di design moderno ,

 con facce stondate miste ad angoli acuti e ma al contempo semplice .Il mobile guida è di semplicissima realizzazione ma anche molto razionale: oltre

 a fare da seduta poggiareni, ospita al suo interno un frigo, cucina e lavello. Subito a poppavia si trova l' ampio divano a U, delimitato da plancette laterali

di forma stondata ,con portelli ispezione e gavoni, e il pozzetto di poppa, interamente percorribile, finisce con 2 grandi plancette balneari che contengono

la scaletta di risalita. Una volta montati i tubolari in hypalon neoprene, il battello, che è lungo 7.6 m e largo quasi 3 metri (ma che diventano meno di 2.50

con tubi sgonfi, per la carrellabilità), pesa meno di 900 kg e questo è un ottimo risultato per la categoria.

 

CARATTERISTICHE VALORE
Lunghezza f.t. 7.60 m
Lunghezza scafo 7.60m
Larghezza 3.00 m
Larghezza sgonfio 2.45 m
Tubolari hypalon neoprene
Compartimenti 6
Diametro tubolari 0.65 m
Peso scafo 900 kg
Motorizzazione FB da 200 a 350 cv
Potenza consigliata 250 cv
Serbatoio carburante 300 l
Serbatoio acqua 50 l
Portata persone 12
Carena Twin Step
Deadrise medio 30°
Categoria di progettazione B/C

Alcune foto della costruzione presso CARMET

 

Per informazioni: info@akesdesign.it

Sito del costruttore: www.carmetribs.com